Bolghera logo
cerca apri menu
B maschile

Il Ks Rent supera i giovani di Treviso e tiene il passo

Prosegue senza intoppi la marcia di avvicinamento del Ks Rent Bolghera verso la sfida del 10 dicembre contro il Massanzago. Sabato sera al PalaClarina gli orange hanno liquidato in tre set il Treviso, formazione talentuosa ma molto giovane, e approfittato con molto cinismo dei cali di rendimento veneti nel corso della partita per risolvere i problemi prima che si tramutassero in vantaggi per gli avversari. Un solo piccolo tentennamento nel corso del secondo parziale, quando Cristofaletti e compagni si sono complicati un po’ la vita, commettendo qualche errore di troppo. Per il resto si è vista una superiorità netta certificata dal servizio, fondamentale nel quale i padroni di casa hanno trovato ben 12 punti, e da una ricezione quasi perfetta (61%), che ha messo Binioris nelle condizioni di servire al meglio tutti i propri compagni di squadra. A livello individuale spicca la prestazione del centrale Bressan: per lui 12 punti di cui 2 ace e un muro e un solo pallone sbagliato sui 10 colpiti.

La cronaca

Per rimanere a contatto con UniTrento e Massanzago, il Bolghera non può permettersi di lasciare punti per strada e coach Saurini ripropone lo schieramento vincente contro il Martellozzo con Binioris palleggiatore in diagonale con Magalini, Bressan e Paoli centrali, Cristofaletti e Davide Polacco al lato e Thei libero.
Tre punti in fila di Magalini (un attacco e due ace) danno il primo break ai trentini, che si portano sul 12-9. Il muro di Paoli e il servizio vincente di Bressan aumentano il divario (19-14), prima che Treviso si riavvicini anche con due errori dei locali (19-17). I veneti non rientrano più, perché sbagliano troppo al servizio e consentono al Ks Rentdi chiudere il primo set 25-21 con l'ace di Cristofaletti.

Al rientro in campo due punti in fila di Paoli e uno di Binioris lanciano subito i padroni di casa sul 4-1. Treviso non fa in tempo di recuperare (4-5) che sul servizio di Paoli il Bolghera allunga nuovamente (10-5). Un leggero calo di concentrazione tra gli uomini di Saurini rischia di rovinare tutto. Treviso ritorna sotto (15-12), pareggia (18-19) e trova addirittura il primo vantaggio sul 19-20. Ancora una volta agli ospiti viene il braccino e due errori intervallati da un gran muro di Polacco riportano avanti gli arancioni 22-20, prima che un attcco di Paoli e una pipe di Cristofaletti chiudano anche il secondo set (25-22).

Nell’ultima frazione il Bolghera non preme subito sull’acceleratore, ma la sensazione è che possa chiudere la partita in qualsiasi istante. Il momento giusto arriva a metà se, quando l’ace di Paoli (15-11), due punti di Bressan (18-12) e altri due di Cristofaletti valgono il 20-13. Il set e la partita sono virtualmente chiusi qua perché i locali amministrano senza problemi il vantaggio e concludono la sfida con un nuovo punto dai 9 metri firmato da Polacco.

Il tabellino

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.