Bolghera logo
cerca apri menu
B maschile

Il Ks Rent a Cavaion Veronese per blindare la salvezza

Cinque punti di vantaggio sulla zona retrocessione, due partite da giocare contro una squadra invischiata a sua volta nella lotta per non retrocedere e contro la capolista: questo è il quadro della situazione, per il Ks Rent Bolghera, a otto giorni dal termine della seconda stagione in serie B. La sofferta vittoria contro il Cazzago, conquistata con le unghie e con i denti prima di Pasqua dagli arancioneri, ha creato le condizioni per chiudere la pratica con una giornata di anticipo, ovvero già in questo fine settimana, ma per blindare la permanenza nella quarta serie nazionale fin da subito la squadra di Matteo Saurini domani dovrà vincere in casa del Cavaion Veronese. Anche un punto sarebbe un buon bottino, ma considerando il grado di difficoltà dell’ultima partita e considerando il fatto che con meno di tre lunghezze di scarto la terz’ultima e la quart’ultima in graduatoria dovrebbero contendersi la salvezza in uno spareggio, appare chiaro che la sfida chiave è quella in programma domani in terra scaligera.

Si tratta di un incontro che mette in palio una posta alta per entrambe le formazioni, ancor più per i veneti che per il Bolghera, dato che si trovano quart’ultimi con appena un punto di margine sull’Argentario e due sul Cazzago. Stupisce un po’, in verità, trovarli ancora invischiati in questa posizione di classifica, dato che ad inizio torneo il loro organico sembrava sufficientemente attrezzato per ambire ad un torneo tranquillo, ma una serie di passi falsi negli scontri diretti contro Crema (2-3 e 0-3) e Cazzago (3-2 e 0-3), oltre ad aver ceduto cinque tie break su sette, compreso quello giocato al PalaClarina il 30 ottobre, ha confinato il Volley Veneto al nono posto. Va ricordato, comunque, che la squadra allenata da Giuseppe Fin non è mai salita al di sopra dell’ottavo nell’intera stagione, a dimostrazione di quanto sia stata difficile questa stagione.
Per l’incontro di domani Saurini non potrà contare sul solo Martin Coser, che si è infortunato ad una caviglia, quindi dovrebbe riproporre il settetto base visto all’opera nel girone di ritorno, mentre Adriano Fin dovrebbe puntare su Nicola Carlino al palleggio, William Ravelli opposto, Mattia Cerfogli e Michele Manzati (o Pietro Squarzoni) in banda, Andrea Spagnuolo e Dawid Modnicki al centro, Riccardo Sommavilla libero.
In contemporanea si giocheranno altri due incontri decisivi per le parti basse della graduatoria, come lo scontro diretto fra Crema e Argentario e la sfida fra Cazzago e Caselle. La partita di Cavaion prenderà il via alle ore 20.30, sarà diretta da Ivan Tizzanini di Lucca e Luigi Peccia di La Spezia e potrà essere seguita in diretta streaming sulla nostro canale Youtube.

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.